Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, maltratta la moglie: non potrà più avvicinarla

  • a
  • a
  • a

Un uomo di 30 anni, di origine albanese, è stato allontanato da casa, con divieto di avvicinamento alla moglie e al figlio minore, per maltrattamenti. La polizia di Stato ha dato esecuzione alla misura cautelare nei suoi confronti emessa dal Giudice del dibattimento presso il Tribunale di Siena, su proposta della Procura. La vittima, connazionale e coetanea del convivente, dopo anni di sottomissioni, violenze, atteggiamenti vessatori e denigratori ha trovato la forza di raccontare tutto ai poliziotti del commissariato di Pubblica sicurezza di Poggibonsi. Ne è venuto fuori un quadro di liti furibonde, lesioni causate da calci, pugni, talvolta anche utilizzando oggetti contundenti, un controllo ossessivo del compagno, accecato dalla gelosia, al punto di non essere libera di uscire senza il suo permesso, neanche per andare a fare la spesa, e una totale dipendenza economica. La donna ha dovuto sopportare in silenzio le sopraffazioni per paura di ritorsioni fisiche e psicologiche e per proteggere il benessere psico-fisico del figlio. I vicini di casa hanno testimoniato la frequenza e l’animosità delle discussioni familiari e le indagini hanno confermato la fondatezza dei racconti della donna, che adesso ha trovato rifugio presso un domicilio protetto.