Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Simona Baldassarre (Lega): "Terapie intensive aperte ai parenti dei malati, il Modello Pisa diventi scelta nazionale"

  • a
  • a
  • a

"Terapie intensive aperte ai parenti dei malati di Coronavirus, con la massima attenzione e seguendo rigidamente le regole e le disposizioni vigenti. Lo dico da medico". E' la proposta di Simona Baldassarre, europarlamentare della Lega.

"Sarebbe l’avvio di una grande Operazione Affetto - afferma - In questo momento di dolore e difficoltà delle famiglie, umanizzare le cure e ridare un sorriso a chi soffre, a chi troppo spesso è lasciato solo, è un atto di amore, civiltà e lungimiranza da parte della politica".

"Condivido la scelta di Paolo Malacarne, primario del reparto di rianimazione dell’ospedale Cisanello di Pisa - aggiunge l'europarlamentare - quella di aprire le porte ai familiari, con motivazioni di assoluto buon senso: "bardiamo" noi sanitari, come si "bardano" le nostre compagne di strada dell'impresa di pulizie, allo stesso modo possiamo farlo fare ai parenti, sotto la nostra attenta supervisione".

"Si può e si deve fare. Il “Modello-Pisa” diventi scelta nazionale - conclude Baldassarre - Il premier Conte valuti questa possibilità e non si limiti unicamente a varare legittime restrizioni e divieti natalizi. La battaglia contro il Coronavirus si combatte, oltre che con la scienza medica, anche con le armi del cuore e della vicinanza di chi ci è più caro".