Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Montomoli: "Mai detto che il Covid è partito dall'Italia"

  • a
  • a
  • a

Lo scienziato senese Emanuele Montomoli e l'Università di Siena hanno condotto uno studio, con l’Istituto dei tumori di Milano, che  indicherebbe che il Covid circolava in Italia già a settembre del 2019. O almeno, questa è la lettura che ne è stata data in Cina. Come riportato dal giornale New York Post, nel paese orientale, dove si sta cercando in tutti i modi di allontanare il marchio di aver avuto (a Wuhan nel dicembre del 2019) il primo caso, i risultati di quella ricerca sono stati considerati ideali per spostare nel nostro paese l'inizio del contagio.
Mai detta una cosa del genere - controbatte Montomoli. - Si tratta di una forzatura dei dati generati da noi, con i quali non vogliamo dimostrare che il virus era già presente in Italia. Lo scopo è evidenziare che c’erano dei soggetti con degli anticorpi in grado di reagire con il Sar-Cov-2. Non siamo certo andati a cercare il virus. Da lì a dire che tutto si è generato qui, ce ne corre: è una deduzione che deve essere provata. Le ipotesi possono essere molteplici. Per esempio, alcune di quelle persone potrebbero aver viaggiato. In Cina hanno già provato a scaricare il fardello alla Spagna, all’Argentina e a chi ha avuto risultati simili ai nostri. Ma noi non abbiamo dimostrato che il Covid c’era. Lungi da me sostenere una cosa del genere”.