Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Coronavirus, in Toscana 18 morti. Crescono ancora i ricoverati (+70) e i pazienti in terapia intensiva (+10); i nuovi casi sono 2.379

  • a
  • a
  • a

In Toscana, nella giornata di domenica 1 novembre, la Regione dà notizia di 2.379 casi di Coronavirus in più rispetto a ieri (1.962 identificati in corso di tracciamento e 417 da attività di screening). I nuovi casi sono il 5,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dell’1,5% e raggiungono quota 15.305 (32,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.106.715, 15.841 in più rispetto a ieri. Sono 9.309 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 25,6% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.127 tamponi antigenici rapidi. Gli attualmente positivi sono oggi 29.974, +7,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.279 (70 in più rispetto a ieri), di cui 173 in terapia intensiva (10 in più). Oggi si registrano 18 nuovi morti: 9 uomini e 9 donne con un'età media di 85,4 anni.

L'età media dei 2.379 casi odierni è di 45 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 18% tra 60 e 79 anni, il 8% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 14.086 i casi complessivi ad oggi a Firenze (750 in più rispetto a ieri), 3.717 a Prato (220 in più), 3.720 a Pistoia (290 in più), 2.925 a Massa (51 in più), 4.650 a Lucca (177 in più), 5.926 a Pisa (287 in più), 3.234 a Livorno (217 in più), 4.387 ad Arezzo (226 in più), 2.031 a Siena (63 in più), 1.416 a Grosseto (98 in più). Sono 550 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 5 a Firenze, 3 a Prato, 2 a Massa Carrara, 2 a Livorno, 6 a Arezzo.

Sono 1.363 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 488 a Firenze, 70 a Prato, 95 a Pistoia, 197 a Massa Carrara, 157 a Lucca, 122 a Pisa, 85 a Livorno, 72 ad Arezzo, 37 a Siena, 26 a Grosseto, 14 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.