Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scaramelli: "Cento milioni a Siena: il governo ora investa nel farmaco anti Covid"

  • a
  • a
  • a

Cento milioni di euro vanno investiti su Siena. Secondo Stefano Scaramelli è la quota parte del Dl Agosto da mobilitare per Tls e il farmaco anti Covid. "Bene la visita del ministro Speranza e del presidente Rossi a Tls - scrive il capolista di Italia Viva alle prossime elezioni regionali - Dimostra il grande valore di Siena e della ricerca che questo territorio riesce a fare. Quanto fatto in questi anni è a dir poco rivoluzionario".

"Regione e Fondazione Mps - continua  hanno sostenuto questa Fondazione in tempi non sospetti, il valore della ricerca, la qualità delle start up inserite, il know how sviluppato rappresentano oggi il baricentro della Pharma Valley Toscana. Siena merita il riconoscimento nazionale e risorse statali straordinarie. Il governo nel Dl Agosto ha inserito una partita importante da 380 milioni di euro per la ricerca e l'innovazione. 100 milioni di euro devono arrivare a Siena. Quale migliore allocazione se non quella che ha visto sviluppare a Siena, grazie all'ingegno di Rino Rappuoli e alle donazioni di sangue dei guariti, alla quale anche io ho avuto onere e onore di prendere parte, il farmaco che salverà il mondo dal Covid-19".

Serve che lo Stato ne acquisti - conclude Scaramelli - più dosi possibili remunerando il lavoro svolto e favorisca la produzione su larga scala da realizzare quanto prima. Lo sviluppo degli anticorpi monoclonali che curano i malati e nel contempo determinare profilassi e immunizzazione, temporanea ma efficace, è l'unica soluzione per uscire dalla crisi della pandemia e consentire a tutte le donne e gli uomini di tornare ad una vita normale. Siena ne deve essere orgogliosa. La Toscana sia protagonista di questo processo e l'Italia veicolo nel mondo del nuovo rinascimento post Covid".