Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palio di Siena, il dilemma degli spazi chiusi nelle società di contrada

  • a
  • a
  • a

Si sta per chiudere la stagione estiva e con essa, anche le porte dei giardini e degli spazi esterni delle società di contrada. Avevano riaperto l’8 giugno, dopo l’accurato studio di norme anti contagio e di monitoraggio messo in campo per scongiurare l’infezione da Covid-19, un sistema che ha accompagnato la vita contradaiola durante tutta l’estate e che ha permesso di vivere, per quanto possibile, quella socialità che rappresenta l’anima della Festa. Con l’arrivo dell’autunno e di temperature più rigide, però, saranno i locali interni a tornare in primo piano. Uno scenario che dovrà essere esaminato dal Magistrato delle contrade e, probabilmente, dal coordinamento dei presidenti di società. “Non ne abbiamo ancora parlato in maniera approfondita, ma dovremo sicuramente farlo – spiega il rettore Claudio Rossi - Decideremo più avanti, monitorando lo scenario nazionale per quanto riguarda l’andamento dei contagi, che con il rientro a scuola potrebbero aumentare come no. Credo sia necessario aspettare almeno una quindicina di giorni dalla riapertura delle aule e fare delle valutazioni a fine settembre”.