Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, finisce in carcere l'aggressore di Torrita

  • a
  • a
  • a

Il giudice di sorveglianza ha aggravato la misura restrittiva imposta a un uomo che, a Torrita di Siena, nei giorni scorsi, ha prima aggredito la propria fidanzata, poi l’ha inseguita fino all’ingresso della locale stazione dei carabinieri. Dal momento che i militari non gli consentivano di entrare in contatto con la donna, lui ha cominciato a vandalizzare l’ingresso, in preda a una rabbia incontrollabile e irrazionale. Sono così intervenute due pattuglie dell’Arma, che lo hanno condotto al carcere senese di Santo Spirito in stato d’arresto. Dal momento che si tratta di una persona ben conosciuta dalle forze dell'ordine per altre vicende non edificanti, il magistrato, a sua volta al corrente dei precedenti, ha deciso di revocare la misura, già adottata, dell’allontanamento dalla casa familiare. Dapprima ha deliberato il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima, poi ha ritenuto necessaria la custodia in carcere. Così il 29enne, appena uscito di prigione, ci è dovuto rientrare.