Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, muore perché non si apre il paracadute

  • a
  • a
  • a

Un base jumper senese di 64 anni ha perso la vita a Trento, lanciandosi dal Becco dell'aquila, sul Monte Brento. Claudio Signorini, appassionato di sport estremi, viveva a Milano. Questa mattina (25 luglio) , intorno alle 10, ha ripetuto gesti provati con successo molte volte e si è tuffato nel vuoto per l'ennesima scarica di adrenalina. Questa volta, però, il paracadute non si è aperto, e qualsiasi tentativo di azionare il dispositivo di emergenza è risultato vano. Tanti testimoni hanno dato l'allarme, ma la caduta da 200 metri di altezza è stata fatale. Quando i soccorritori hanno raggiunto il luogo dell'impatto, hanno solo potuto constatare la morte dello sfortunato senese.