Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, pedopornografia: altre perquisizioni

  • a
  • a
  • a

A pochi giorni dagli ultimi, tremendi sviluppi del caso che riguarda l'operazione Delirio e la sua chat degli orrori, Siena e il suo territorio si trovano di nuovo coinvolti in un’inchiesta che riguarda la pedopornografia. Sono state infatti effettuate alcune perquisizioni nell’ambito dell’operazione della polizia postale che ha portato a sgominare una rete di pedofili italiani che, su una nota piattaforma di messaggistica, si scambiavano materiale. Le immagini venivano realizzate anche da adolescenti e vendute online con un “listino prezzi” per ogni prestazione richiesta.

 

 

 

Oltre 100 investigatori del Centro nazionale di protezione dei minori del servizio Polizia postale di Roma e della Polizia postale e delle Comunicazioni di Bari e Foggia, hanno eseguito perquisizioni personali, informatiche e sequestri in 12 regioni e 17 province volte al contrasto della pedopornografia online, con il coordinamento delle Procure della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bari. L'indagine "Pay to see" è scaturita da una segnalazione di due genitori insospettiti dall'intenso utilizzo di alcuni social network della figlia adolescente.