Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, Gsk investe sedici milioni: nasce lo Smart Lab per i vaccini

Alessandro Lorenzini
  • a
  • a
  • a

Sedici milioni di euro, un investimento che conta più di tante parole: lo ha inaugurato Gsk a Siena, con la posa della prima pietra, in quello che è di fatto il “polo della ricerca”, in via Fiorentina, luogo storico per la città del Palio per scienza e vaccini. Il nuovo edificio che sorgerà entro il 2022 si chiama Smart Lab ed è un modello innovativo di strutturare i flussi e organizzare gli spazi di lavoro, ideato da Gsk per i suoi laboratori di ricerca e sviluppo. Già attivo nella divisione farmaceutica, questo nuovo approccio troverà la sua prima applicazione nel network Vaccini della multinazionale proprio all’interno del sito di Siena.

Attraverso un intervento di ristrutturazione e ampliamento, andrà a ricollocare in un’unica struttura tutto il gruppo di Ricerca e Sviluppo Tecnico (Trd), che conta circa cento collaboratori e che è al momento dislocato in sette edifici all’interno del campus Gsk di Torre Fiorentina. Dietro il Trd Smart Lab c’è un investimento, come detto, da oltre 16 milioni approvato dalla casa madre, ma c’è, prima di tutto, una visione completamente nuova di concepire e strutturare il lavoro all’interno di un ambiente di ricerca secondo una cultura collaborativa degli spazi, degli strumenti e del know how. Oltre l’80 per cento della superficie utile del nuovo edificio sarà occupata da laboratori, uffici e ambienti di collaborazione, con lo spazio residuo dedicato alla circolazione (compresi spogliatoi, scale e ascensori). Lo spazio di lavoro sarà aperto - non assegnato e standard per tutti i membri del personale - indipendentemente dal ruolo o dall’attività svolta.

Questi, tra gli altri, sono i requisiti necessari per essere certificati come Smart Lab in Gsk: uno spazio flessibile e facilmente adattabile per soddisfare le mutevoli esigenze della ricerca e per fornire un ambiente in cui la scienza possa prosperare al meglio. Lavorare in spazi comuni, infatti, consentirà una maggiore visibilità sui progetti.  “Questo nuovo e importante investimento – ha detto Rino Rappuoli, amministratore delegato di Gsk Vaccines - è un’ulteriore dimostrazione della strategicità del sito Gsk Vaccini all’interno del network globale e la conferma di una visione di lungo periodo".