Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alex Zanardi, la moglie sarà ascoltata nei prossimi giorni. Attesa per le perizie

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

La pressione sul caso Alex Zanardi comincia ad allentarsi, in modo da permettere alla famiglia di uscire dal centro dell’attenzione, almeno fino a quando l’inchiesta non prenderà nuovo slancio. Non vengono più emessi bollettini da parte del personale del policlinico Santa Maria alle Scotte, un appuntamento che tornerà solo di fronte a novità sulle condizioni di salute del campione paralimpico, che è ancora sedato. La moglie di Alex, Daniela Manni, è nella lista delle persone da ascoltare in procura, dal momento che faceva parte della carovana, ma i magistrati, comprendendo la delicatezza del momento e hanno fatto slittare l’appuntamento alla prossima settimana, forse oltre. Le testimonanze più significative sono state raccolte, quindi la prioriatà si sposta sull’affidamento delle perizie, che è in fase di definizione.

Verranno individuati un ingegnere, per analizzare la handbike dell’ex pilota di Formula 1 e scoprire se c’è stato qualche malfunzionamento, e un informatico che se la vedrà con il ciclo-computer del sinalunghese Marcello Bortolozzi, che seguiva Zanardi da vicino. Il suo device, posto sotto sequestro, permetterà di stabilire quanto correva l’olimpionico nel momento fatale. Le due indagini, apparentemente distanti, in realtà sono strettamente legate. Se infatti non dovessero emergere difetti meccanici (in paricolare si ipotizza il “tradimento” di una ruota), la velocità potrà chiarire se è stato o no superato il limite oltre il quale entra in gioco la forza centrifuga che, insieme alla conformazione della strada che in quel momento si piegava in una curva, potrebbe aver fatto perdere aderenza al mezzo, facendolo diventare incontrollabile. L’importanza di accertare l’esistenza di tali circostanze fa passare in secondo piano qualunque altro dato. Quando i responsi saranno nelle mani degli inquirenti, invece, si potrà far virare l’inchiesta sui binari che emergeranno, e a quel punto sentire la moglie e, se necessario, anche le autorità locali e altri agenti delle polizie municipali interessate dal percorso della staffetta.