Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sue Ann Costa Clemens, da Siena al Brasile per creare il vaccino anti Covid: "Se sono qui devo tutto alla nostra università"

  • a
  • a
  • a

"Non è il momento di mollare: il vaccino è vicino”. Parola della professoressa Sue Ann Costa Clemens dell’Università di Siena, alla guida del più importante studio clinico in America latina sul vaccino contro il Covid-19. In qualche modo, invita alla speranza, ma sarà necessario “mantenere ancora un certo tipo di comportamento". Lo studio che conduce la coordinatrice del Master in Vaccinology ,è frutto della collaborazione tra l’Università di Oxford ed il Ministero della Salute del Brasile ed è finanziato dalla Brazil’s Lemann Foundation. "Siamo nella fase tre - racconta - e abbiamo bisogno di capire se il vaccino protegge davvero e quindi serve un numero di casi in salita, il Brasile è stato scelto per confermare l’efficacia in termini di risposta, la curva sta salendo. L’efficacia può essere testata anche in Italia, ma ci sarebbero risposte più lunghe nel tempo. Così diventa realistico pensare che il vaccino possa arrivare entro quest’anno o nei primi mesi del 2021. La registrazione avverrà prima nel Regno Unito",

 

 

Ma Siena che ruolo ha in tutto questo? "“Sono molto orgogliosa e onorata di essere docente in quell'ateneo. Una delle ragioni per cui sono stata scelta è proprio essere coordinatrice del Master in Vaccinology dell’Institute for global health che ho fondato. Grazie anche a questo curriculum sono stata selezionata per questo tipo di sperimentazione,d i fronte a una folta concorrenza”.