Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alex Zanardi, il ct di ciclismo Davide Cassani: "Un uomo generoso. Spero che il miracolo si ripeta"

  • a
  • a
  • a

L'Italia intera prega affinché Alex Zanardi ce la faccia anche questa volta. Sono centinaia di migliaia i messaggi sui social di chi considera il campione un vero e proprio esempio, ne esalta le qualità umane e sportive e spera che riesca a superare questo drammatico momento. Anche il ct della nazionale di ciclismo, Davide Cassani, interviene su Facebook: "Con un tremito di partecipazione e di paura saluto il mio caro amico Alex Zanardi. Alex non si tira mai indietro quando si parla di progetti a scopo benefico. Dà agli altri quello che Dio gli ha dato salvandogli la vita, dopo un gravissimo incidente a bordo di un’auto da corsa". "Il mio dolore è grande e sincero - aggiunge Cassani - perché Alex è un amico, ama il ciclismo come me e come tanti altri. In verità Alex ama tutto, ama quello stupendo dono che è la vita per cui è riuscito a diventare un campione, autentico, straordinario. Più volte campione del mondo e olimpico, capace di vincere gare durissime e importanti".

"E' un uomo generoso, ultimamente si era prestato a condurre una bella e intensa trasmissione tv per raccogliere fondi per tutti coloro che non possiedono la benché minima risorsa. Con un tremito sottile che mi arriva fino al cuore e mi da un brivido di autentica e sincera commozione, mi auguro che il mio amico Alex, vorrei l’amico di tutti, possa in qualche modo ripetere il miracolo di tanti anni fa. Alex è un grande lottatore, un uomo che sa trovare dentro di se risorse difficili da individuare in un soggetto così provato dalla vita. Coraggio, amico caro. Voglio rivederti ancora una volta, magari a percorrere insieme qualche km in bicicletta".