Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Festa della Civetta, polemica tra commercianti e sindaco

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

“I festeggiamenti per la vittoria del Palio da parte della Contrada della Civetta stanno volgendo a conclusione, con la soddisfazione legittima del Popolo Civettino per aver potuto celebrare le loro iniziative sul loro territorio. Abbiamo tuttavia raccolto il disagio ed il disappunto di molti operatori che lo scorso sabato 4 ottobre hanno dovuto, giocoforza, chiudere l'attività per inaccessibilità, anche pedonale, di una zona di Banchi di Sopra, Piazza Tolomei e strade limitrofe. Il disappunto, è bene precisarlo in maniera molto netta, non è certo verso la Contrada, che ha legittimamente posto all'Amministrazione Comunale le sue istanze ed i suoi desideri. Il disappunto è verso l'Amministrazione Comunale”. Subito è arrivata la risposta del sindaco di Siena Bruno Valentini: "Si addossano al Comune le responsabilità delle difficoltà riscontrate dai commercianti per la festa della Civetta. L'incontro citato nel comunicato è stato indetto proprio dal Comune. Durante l'incontro, ho spiegato agli operatori economici che era ben presente all'Amministrazione il disagio per la chiusura forzata dei loro negozi per la giornata di sabato 4 ottobre, necessaria per consentire alla Contrada l'allestimento della festa, ma ho sottolineato che le caratteristiche del territorio della Civetta rendevano impossibile una soluzione alternativa. Durante la riunione ho voluto anche evidenziare due aspetti. Innanzitutto il fatto che la Civetta aveva già ridimensionato, per propria scelta, la richiesta di chiusura temporanea dello spazio necessario per l'allestimento della festa limitandolo al minimo possibile. In secondo luogo, che il Comune non concede indiscriminatamente alle Contrade tutti gli spazi per tutti i periodi che vengono richiesti, bensì cerca di contemperare le fondamentali esigenze delle Contrade con quelle, altrettanto legittime, delle persone e delle attività economiche".