Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'arcivescovo di Siena insieme al Papa a Bari: "Mediterraneo è mare del meticciato, no a nazionalismi"

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

C'era anche l'arcivescovo di Siena, Augusto Paolo Lojudice a Bari con il Papa e i vescovi del Mediterraneo. Un momento importante, di condivisione di valori: "Quando si rinnega il desiderio di comunione, inscritto nel cuore dell'uomo e nella storia dei popoli, si contrasta il processo di unificazione della famiglia umana, che già si fa strada tra mille avversità", ha detto papa Francesco nell'incontro a cui era presente  Lojudice.     "Il Mediterraneo - ha affermato - ha una vocazione peculiare in tal senso: è il mare del meticciato, 'culturalmente sempre aperto all'incontro, al dialogo e alla reciproca inculturazione'. La purezza delle razze non ha futuro". "Essere affacciati sul Mediterraneo rappresenta dunque una straordinaria potenzialità - ha aggiunto -: non lasciamo che a causa di uno spirito nazionalistico, si diffonda la persuasione contraria, che cioè siano privilegiati gli Stati meno raggiungibili e geograficamente più isolati".     "Solamente il dialogo permette di incontrarsi, di superare pregiudizi e stereotipi, di raccontare e conoscere meglio sé stessi", ha concluso il Papa applaudito dall'arcivescovo di Siena, Augusto Paolo Lojudice.