Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Medici di famiglia-pazienti, a rischio il rapporto di fiducia

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il rapporto di fiducia tra medico di famiglia e paziente, è a rischio. A dirlo sono i medici di medicina generale che aderiscono alla Fimmg, Federazione italiana medici medicina generale, che proseguono il loro stato di agitazione da tempo e presentano una petizione per cercare di raccogliere le firme dei cittadini della provincia di Siena. "Il riferimento fino ad oggi per i pazienti cittadini è sempre stato il medico di famiglia per quanto riguarda la sanità pubblica - ha spiegato Marcello Sbrilli segretario provinciale della Fimmg - con l'apertura delle Case della Salute previste a Siena, dove andranno circa cinquanta medici di base, si rischia che meno di un quarto della popolazione trovi in questi luoghi un collegamento diretto con il medico, per gli altri si verificherebbe una disparità di servizi". La petizione chiede ai cittadini di stare a fianco dei loro medici per potenziare la rete di medicina generale. I medici senesi chiedono un piano regolatore della sanità pubblica sul territorio per evitare che ci siano sprechi economici e perdite di tempo enormi sia per i pazienti che per gli stessi medici. "In ospedale si va per un problema acuto, e se qualcosa non funziona il paziente ne ha la percezione immediata. Sul territorio è più difficile notare certi disservizi nell'immediato, ma oggi siamo arrivati al punto che i disservizi si creano per tutta una serie di motivi a cominciare dal mal funzionamento della rete internet che non ci permette di fare le prescrizioni digitali. Noi chiediamo l'alleanza con i cittadini". Il manifesto della petizione è presente in tutti gli ambulatori e centri medici e i cittadini potranno dare il loro contributo con una firma.