Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La nuova giunta è già al lavoro

Susanna Guarino
  • a
  • a
  • a

"Questi sono gli assessori  che mi affiancheranno per portare avanti il progetto di cambiamento che ho annunciato durante la mia campagna elettorale", ha aperto il sindaco Luigi De Mossi  durante la presentazione alla stampa della sua Giunta Comunale, tenutasi questa mattina a Palazzo Berlinghieri. "Ognuno dei loro nomi porta con sé competenze specifiche. Quelle competenze  necessarie per poter effettuare un cambiamento radicale sul metodo di amministrare. Determinante, infatti, sarà l'ascolto dei cittadini, così da riportare Siena a riappropriarsi di quei valori  e quell'unicità che l'hanno contraddistinta durante la sua storia". Andrea Corsi, vice sindaco con delega alla mobilità, viabilità, trasporti, smart city, Polizia Municipale e  personale. Francesco Michelotti, assessore all'urbanistica, alla sicurezza, edilizia privata, sito Unesco e fondi europei. Francesca Appolloni, assessora alla sanità,  servizi sociali e politiche della casa. Sara Pugliese, assessora alle politiche giovanili, pari opportunità e servizi informatici. Massimo Sportelli, assessore ai lavori pubblici e protezione civile. Clio Biondi Santi,  assessora ai servizi all'infanzia e istruzione. Alberto Tirelli,  assessore al commercio, turismo e giustizia paliesca. Nicoletta Cardin, assessora al decoro urbano, aree verdi e ambiente. Luciano Fazzi, assessore al bilancio, patrimonio e tributi. Il Sindaco Luigi De Mossi si è tenuto le deleghe allo sport, cultura, partecipate e Palio. "Tra le priorità – ha proseguito il primo cittadino – una vera trasparenza da applicare su tutto l'agire dell'Ente, e la realizzazione di progetti in grado di attivare ricchezza e benessere concreti per Siena. La cultura dovrà rappresenterà uno dei volani di crescita sul quale incentrare gli sforzi. Siena deve diventare una vera fabbrica culturale, capace di innescare sinergie tra chi “produce” cultura e chi la fruisce, così da attirare, anche, flussi turistici di qualità".  De Mossi ha proseguito parlando di promozione della salute, perché il benessere psico-fisico della collettività deve essere considerato come bene comune. Di una Siena accessibile a tutti con un nuovo Piano sul traffico e sulle infrastrutture,  di nuove opportunità lavorative per i giovani, di sport, innovazione e sicurezza.