Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Renzi: "Didattica a distanza ha massacrato insegnanti. Conte? I sondaggi sono come il tempo, cambiano!"

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

La didattica a distanza ha massacrato gli insegnanti. Ne è convinto Matteo Renzi che lo ha sostenuto in una diretta Facebook. L'ex premier e leader di Italia Viva ha spiegato che "io ho tre figlie e Agnese, ci vogliono quattro computer. Io me lo posso permettere, ma io. E ci vuole anche una rete che sia sostenibile". Ad Agorà su La7, invece, Renzi ha parlato di politica: "La lista Conte al 14%? I sondaggi sono sempre interessanti, ma siccome si vota nel 2023 io aspetterei i dati delle regionali, che saranno a settembre. La democrazia è votare ogni cinque anni, non è sondaggiocrazia. A me piace l'idea che i cittadini possano decidere chi è il leader per cinque anni e possano saperlo alla sera delle elezioni. Io non voglio il proporzionale pur essendo un piccolo partito. I sondaggi? Il 28 marzo preso insulti perché ho detto che bisognava aprire le scuole, un sondaggio disse che il 90% degli italiani non voleva riaprire le scuole. Due mesi dopo lo stesso sondaggio diceva che il 63% degli italiani era d'accordo a riaprire. I sondaggi cambiano, sono come il tempo in montagna".