Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aquila, Bruco, Chiocciola e Lupa verso le urne per il priore

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Fine anno di elezioni, nuovo anno con nuove elezioni. Si deve ancora completare il quadro delle dirigenze di contrada, anche se diverse consorelle hanno vissuto un fine anno di consultazioni. Nei primi mesi del 2019 diversi popoli saranno comunque chiamati a votare i propri dirigenti, anche se in tutte le diciassette Contrade è già chiaro il quadro di coloro che si occuperanno di Palio. “Staff” quindi in questo senso già al lavoro su fantini e rapporti con altre Contrade e già c'è chi pensa al Palio di Buti il prossimo 20 gennaio, appuntamento che aprirà la stagione di appuntamenti legati alle corse a pelo o comunque alle corse sparse per l'Italia che interessano anche i senesi. AQUILA Il Priore Fiamma Cardini è in scadenza e ha deciso di lasciare. La commissione potrebbe sottoporre al popolo il nome di Francesco Squillace, le elezioni dovrebbero esserci entro febbraio. Marco Antonio Lorenzini, capitano, ha ancora un anno di mandato. BRUCO Ha confermato la fiducia al capitano Simone Manganelli, ma entro febbraio-marzo dovrà effettuare le elezioni anche per il Priore (unitamente a seggio e consiglio di società). Gianni Morelli dovrebbe proseguire la sua avventura da Rettore del popolo di via del Comune. LUPA Ha appena eletto il nuovo capitano Cesare Celesti al posto di Gabriele Gragnoli, che dopo tre vittorie (con un cappotto nel 2016) ha deciso di chiudere la sua esperienza. La Contrada di Vallerozzi deve però anche rinnovare il proprio seggio: il Priore Luca Petrangeli è in scadenza, possibile che decida di chiudere anche lui con l'esperienza da Onorando, anche se in linea teorica potrebbe essere confermato. CHIOCCIOLA La commissione è al lavoro, San Marco dovrà rinnovare anche il consiglio della  Società, quindi in questo caso le elezioni dovrebbero slittare un po' più avanti rispetto alle altre due consorelle. Maurizio Tuliani dovrebbe comunque essere confermato alla guida della Contrada: questo pare l'orientamento che arriva dalla commissione, che sta naturalmente ascoltando il popolo in questi giorni. 2019 Ogni Contrada fa comunque storia a sé, a seconda degli Statuti. Così l'Oca elegge il governatore con mandato quadriennale, ma rinnova metà della Sedia ogni due anni. Nel 2019 concluderà il mandato anche il priore dell'Istrice Nicoletta Fabio. In via Camollia invece è stata confermata la fiducia, con la verifica biennale, al capitano Andrea Franchi che ha ancora due anni di mandato. Il 2019 sarà anno di esordio per diversi dirigenti, anche se per alcuni capitani bisognerà attendere l'estrazione di maggio e per altri non sarà proprio la primissima esperienza. Stefano Casini, per esempio, nuovo capitano della Giraffa è stato mangino vittorioso nel 2004, così come Cesare Celesti, capitano della Lupa e mangino vittorioso ad agosto scorso. Pure Alessandro Maggi, eletto capitano della Chiocciola, ha riportato una vittoria da mangino (1999) e quindi ha già esperienza. Continuità anche nel Valdimontone, che ha scelto Stefano Marchetti come capitano: era mangino di Francesco Palazzi. Marco Bruni nel Nicchio è subentrato al dimissionario Stefano Cambiaggi come capitano e avrà un solo anno “a disposizione” prima di nuove elezioni nei Pispini. Visto il Palio di squalifica dovrà sperare nella sorte per esordire sul tufo. Alessandro Lorenzini