Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, il Palio è anche arte: successo per la mostra dei dipinti di Zocchi

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Il Palio è tornato, con i suoi brividi, le sue tensioni e anche le polemiche. La città ne aveva bisogno, non tutto è andato nel migliore dei modi ma è già tempo di concentrarsi sulla Carriera di agosto. Un aspetto della Festa, però, non è mai venuto meno nemmeno nei due anni di stop per l’emergenza Covid: il fascino che ha, e ha sempre avuto, per il mondo dell’arte. L’ennesima prova, se ce ne fosse stato bisogno, arriva dalla mostra Uno sguardo sulla Piazza organizzata dalla Fondazione Monte dei Paschi all’interno di Palazzo Sansedoni dal 20 giugno all’8 luglio.

 

 

Al centro dell’interesse, due quadri della collezione della Banca Mps raffiguranti una veduta diurna di piazza del Campo durante il Palio straordinario del 2 aprile 1739, organizzato per l’arrivo in città dei Lorena, e una notturna dello stesso luogo suggestivo, con la fiaccolata del 3 aprile 1739. Il pittore Giuseppe Zocchi realizzò le opere tra il 1748 e il 1749 per Orazio Sansedoni, che le volle per la dimora fiorentina della famiglia, dove risiedeva all’epoca, ma l’autore non era presente all’evento e così, per il suo lavoro, si basò su cronache e relazioni orali e scritte del tempo.

 

 

Tornando alla mostra, che era a ingresso libero tramite prenotazione, ha chiuso i battenti la settimana scorsa con un bilancio più che lusinghiero. Sono circa un migliaio le persone che l’hanno visitata, tra turisti, studenti e anche gruppi organizzati delle contrade. Nei giorni della Festa, tra il 29 giugno e il 2 luglio, c’è stato un picco di accessi, prevedibile ma non scontato, segno che i tanti visitatori che si sono riversati a Siena, oltre alle atmosfere della Festa e le bellezze architettoniche e artistiche della città, hanno apprezzato questa ulteriore offerta culturale. Per la Fondazione Mps, e per Vernice progetti che ha curato l’esposizione, un bilancio positivo che fa da stimolo per proporre altre occasioni di apertura del Palazzo per appuntamenti analoghi, votati a valorizzare le opere d’arte e i propri ambienti.