Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Palio, Carburo: "Ad agosto porto tutti i cavalli"

Gennaro Groppa
  • a
  • a
  • a

Il lotto basso di cavalli che hanno preso parte alla Carriera di Provenzano ha lasciato strascichi e polemiche. Si è parlato di lotto basso, ma si dovrebbe con più esattezza parlare di lotto con soggetti che avevano poca esperienza di Piazza del Campo. Solo due cavalli su dieci avevano già corso il Palio, e uno di questi due barberi al Palio del 2 luglio non è nemmeno arrivato, dato che Schietta come noto ha avuto un problema durante la prova generale ed il giorno seguente non ha corso, per una decisione presa dalla contrada dell’Istrice insieme alla commissione veterinaria del Comune. 
Di fatto, comunque, tre big su quattro tra i 102 soggetti che erano attesi alle previsite non sono arrivati al Ceppo: Remorex, Tale e Quale, Rocco Nice non si sono visti. E alla clinica veterinaria non sono arrivati nemmeno barberi come Tabacco e Solu Tue Due che avrebbero avuto grandi possibilità di essere inseriti tra i dieci. Le assenze sono state numerose e importanti. 

 

 

“La gente ha capito che i cavalli esperti servono”, commenta ora lapidario Giosuè Carboni, fantino e allenatore. Che intanto continua ad allenarsi con l’intento di essere tra i dieci fantini del Palio dell’Assunta. “Per quanto mi riguarda – dice – vediamo intanto come va l’estrazione e quali contrade prenderanno parte al Palio dell’Assunta”. Carburo ha stupito quando la sera della prova generale è arrivato in piazza del Campo con la contrada della Civetta e con il cavallo Vankook, un soggetto che tra l’altro lui conosce bene poiché è il suo allenatore. Carboni ha bruciato i tempi nel percorso di recupero, dopo l’infortunio patito a Legnano il giorno di Pasquetta. E ha montato nella prova generale indossando il giubbetto del rione del Castellare. Il Palio di luglio, però, poi non ha avuto modo di correrlo. Adesso spera di esserci ad agosto. E proprio per agosto lancia uno spunto interessante. Tornando a parlare di cavalli. Carburo annuncia infatti che, se staranno bene, porterà alle previsite tutti i soggetti che ha in scuderia e che allena quotidianamente. Si tratta, come noto, di soggetti importanti, alcuni di primo piano. A partire proprio da Vankook al quale non è stato permesso di correre per Provenzano. “Il cavallo sta bene, non ha alcuna zoppia né altri tipi di problemi – ha già dichiarato Carburo sul cavallo. – Vankook è sano come un pesce. Aveva solo qualche escoriazione per la caduta (avvenuta nella terza prova a San Martino con Valter Pusceddu, ndr), ma nulla che gli impedisse di correre”.

 

 

Ora Carburo aggiunge: “Porterò tutti i cavalli al Ceppo. Manca ancora quasi un mese all’appuntamento con le previsite. E’ tanto tempo e ovviamente andrà valutata in quel momento la condizione dei soggetti che abbiamo in scuderia. Ma l’idea è quella di portarli tutti. Ciò vale per Tale e Quale come per gli altri. Schietta? Non ha niente di che, può tornare a disposizione, facciamo solo passare un po’ di tempo e poi vedremo quali saranno le sue condizioni. Le stesse valutazioni verranno fatte per Vankook”.