Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, confermato il Palio di Piancastagnaio

  • a
  • a
  • a

Il Palio di Piancastagnaio si farà. O meglio, è stata confermata la data del 18 agosto nel corso di una riunione tra amministrazione comunale, magistrato e priori delle contrade, tutti concordi nel non apportare alcuna modifica al calendario del 2021 e di confermare pertanto, se le condizioni lo consentiranno, la corsa tre giorni dopo Ferragosto nello stadio comunale. Il Magistrato, guidato dal Rettore Alessandro Bocchi, ha poi inviato ai cittadini una lettera con l'invito a non desistere e a riprendere la vita nella propria contrada, con la speranza di poter ritornare presto a riassaporare il clima della festa.

 

 

“L’inizio del nuovo anno ha portato con sé grandi speranze e, con esse, la consapevolezza del profondo bisogno che tutti da tempo avvertiamo di tornare a vivere le nostre contrade - esordisce il Magistrato.  - In attesa di quel momento, che auspichiamo arrivi presto, le quattro contrade, l’amministrazione comunale e il magistrato hanno unanimemente deciso di confermare l’edizione 2021 del Palio facendone, come di consueto, partire la complessa macchina organizzativa. Laddove le condizioni lo permetteranno, il 18 agosto potremo quindi nuovamente goderci la nostra amata Festa”. E annuncia una serie di iniziative studiate per riallacciare i rapporti, sebbene la pandemia non ancora debellata costringa a mantenere le distanze, e a prepararsi al grande evento. “Nel frattempo, consapevoli delle restrizioni ancora in vigore -  aggiunge infatti il magistrato -  ci impegneremo per accorciare le distanze che, purtroppo, ancora ci separano, attraverso una serie di eventi ed iniziative che raccontino il lavoro fatto negli ultimi mesi ed i progetti per questo nuovo anno paliesco”.  

 

 

Ancora scotta, però, la decisione assunta nel giugno dello scorso anno, quando le circostanze resero necessario a annullare l’edizione 2020, poiché non sarebbe stato possibile onorare il significato più autentico della festa, “fatto di fede, socialità, condivisione e tanta passione”.