Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Palio di Siena, Scompiglio: "Phatos è andato in pensione. Nelle scelte privilegio le contrade più vicine a me"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Jonatan Bartoletti è ormai da anni uno dei fantini migliori del Palio di Siena e adesso, a 38 anni, ha ancora più voglia di imporsi ogni volta che va al canape. "Non è mai semplice arrivare primi al bandierino - chiarisce. - Per riuscirci tante cose devono andare nella maniera migliore. Comunque io corro sempre per vincere, dando il massimo per rispettare il giubbetto che indosso. Questo mi permette di consolidare i rapporti, una cosa fondamentale al momento di fare le scelte. E' ovvio che io cerchi di montare un cavallo che reputo di qualità, però devo dire che privilegio le contrade che mi sono vicine e con le quali ho un rapporto importante”. I nomi in cima alle liste sembrano essere quelli di Tale e Quale, Violenta da Clodia, Rocco Nice e Remorex, ma Scompiglio rimane cauto: "Sono soggetti esperti e di indubbia qualità, ma ancora c'è tutta una stagione da vivere. Vedremo quello che succederà e quali che saranno i lotti che verranno scelti dai capitani”. Di certo non ci sarà Phatos de Ozieri: "E' andato in pensione, adesso è a Pistoia. Mi ha dato tanto in questi anni, mi ha regalato delle belle emozioni. Rocco Ro, invece, si sta allenando, sta bene e farà tutto il circuito di corse in provincia. Ho anche cavalli nuovi, alcuni dei quali di 4 anni. In scuderia c'è un po' di ricambio generazionale per poter avere materiale interessante anche per i prossimi anni. Ovviamente bisognerà vedere come vengono avanti, come maturano e migliorano”.