Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I piccoli della Torre in visita al museo della contrada dell'Oca

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

C'è un sentimento che non si spiega, che va al di là dell'amore e delle passioni, dell'odio e dell'indifferenza. Non ha un nome specifico. A Siena lo si percepisce sin da piccoli, si vive con trasporto nell'età adolescenziale e poi matura diventando parte principale della vita di ogni contradaiolo. E la testimonianza più vera e genuina arriva dalla bella visita che i Piccoli della Torre hanno fatto pochi giorni fa nel rione di Fontabranda: “E' vero – spiega Veronica Sali, presidente del Gruppo piccoli torraioli – abbiamo voluto iniziare il nostro progetto di visita alle consorelle proprio in Fontebranda. E' stato emozionante per tutti, una bella esperienza nel rione, nel Museo, nell'oratorio dell'Oca che permetterà ai bambini di crescere attraverso i valori più veri e belli della nostra città”. L'articolo e l'intervista sul Corriere di Siena in edicola l'8 febbraio 2020. Per saperne di più, guardare il video