politica

Il cinquestelle Bugani: "Ci siamo montati la testa"

12.10.2019 - 10:45

0

Napoli, 12 ott. - (Adnkronos) - "Vi ricordate da dove siamo partiti? Vi ricordate chi eravamo? Vi ricordate l'emozione per il 3% in un comune e un consigliere eletto in comune? Il brivido vissuto? Davide contro Golia. Ora dobbiamo ammettere che ci siamo un po' montati la testa, un pochino si, dai, vogliamo tutti fare i ministri. Persone che 10 anni fa avevano paura di fare il consigliere comunale, o il candidato sindaco del piccolo paesino, oggi vorrebbero fare i ministri. E se non diventano ministri si arrabbiano". Lo scrive Max Bugani su Facebook, volto storico del Movimento, da qualche settimana nominato capo staff della sindaca di Roma Virginia Raggi.

"Ragazzi, ci stiamo prendendo troppo sul serio. Pensiamo troppo e sentiamo poco. Abbiamo smesso di ridere e perso molta ironia. Ironia e amore sono i due pilastri della vita e del MoVimento, ma se viene a mancare l'ironia scricchiola anche l'amore - scrive Bugani -. Per questo non possiamo e non dobbiamo abbandonare l'ironia. Abbiamo combattuto ragazzi. Siamo pieni di cicatrici".

"Non avevamo armi, non avevamo soldi, non avevamo esperienza. Calunniati, derisi, umiliati. Abbiamo combattuto con tutte le nostre forze per inseguire un sogno, per essere liberi, per fare del bene. Senza prendere fiato. Togliere i vitalizi e tagliare i parlamentari, mettere in galera i corrotti e dare un reddito di cittadinanza a chi aveva perso tutto, ci sembrano oggi cose normali solo perché noi ne parliamo da 15 anni, ma non c'è nulla di normale. E' stata un'impresa titanica e l'abbiamo fatta noi - rivendica Bugani -. Uomini e donne semplici, persone comuni che si sono messe insieme. Tante persone. Tantissime". Augurando un buon Italia 5 Stelle, la festa grillina che apre oggi i battenti a Napoli, Bugani invita a "sentire dentro ogni giorno quel brivido, quella emozione, perché noi, che piaccia o no, al netto di tutti i nostri errori e dei nostri limiti, abbiamo vinto la nostra Champions League".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

Corteo a Milano: “Chiediamo Stop ai licenziamenti”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Chiediamo Stop ai licenziamenti” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

Corteo a Milano: “Siamo qui anche per George Floyd”

(Agenzia Vista) Milano, 06 giugno 2020 Corteo a Milano, in migliaia sfilano in centro: “Siamo qui anche per George Floyd” Migliaia i manifestanti scesi in piazza in centro a Milano per protestare contro la politica economica a livello centrale, regionale e locale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Televisione, con "Striminzitic Show" Arbore torna su Rai2: ventuno puntate di Tv "Home Made"

Programmi

Televisione, con "Striminzitic Show" Arbore torna su Rai2: ventuno puntate di Tv "Home Made"

Si chiama "Striminzitic show". E' il nome del nuovo atteso programma con cui Renzo Arbore è pronto a tornare su Rai2, con 21 puntate. La prima, lunedì 8 giugno, andrà in onda ...

06.06.2020

In "A Sua Immagine" su Rai 1 domenica 7 giugno 2020: la pandemia e la vicinanza di Papa Francesco

Televisione

In "A Sua Immagine" su Rai 1 domenica 7 giugno 2020: la pandemia e la vicinanza di Papa Francesco

Nella puntata di “A sua immagine” di domenica 7 giugno, alle 10.30, su Rai1, Lorena Bianchetti, in studio, commenterà i gesti e le parole del Papa con Don Marco Pozza, ...

06.06.2020

Crozza-Conte: "Possiamo migliorare il Paese solo a colpi di sfighe" Video

Televisione

Crozza-Conte: "Possiamo migliorare il Paese solo a colpi di sfighe" Video

Nella nuova puntata di Fratelli Di Crozza - in onda il venerdì in prima serata sul Nove - Maurizio Crozza è il premier Giuseppe Conte: “Care Italiane, cari italiani... fatemi ...

06.06.2020