Fase 2: Simonit, 'in vigna c’è lavoro per tutti, serve manodopera qualificata'

lavoro

Fase 2: Simonit, 'in vigna c’è lavoro per tutti, serve manodopera qualificata'

22.05.2020 - 20:15

0

Roma, 22 mag. (Adnkronos/Labitalia) - “Italiani, volete lavorare in vigna? Preparatevi, imparate, c’è lavoro per tutti!” L’appello viene da Marco Simonit, Ceo di Simonit&Sirch Vine Master Pruners, che interviene nel dibattito suscitato dalla notizia che Martin Foradori Hofstätter, famoso vignaiolo di Termeno, ha addirittura dovuto noleggiare un aereo per far arrivare dalla Romania un gruppo di lavoratrici specializzate nel lavoro in vigna, non trovando personale altrettanto competente in Italia.

“Il problema sta emergendo in modo drammatico - dice Marco Simonit - in questo momento di pandemia, che ha bloccato le frontiere. La natura non si ferma, le aziende hanno bisogno di manodopera preparata e specializzata nelle vigne e non la trovano in Italia, perché gli italiani snobbano questi lavori, nonostante si parli tanto di ritorno all’agricoltura, di lavoro green eccetera".

“Dal 2009 abbiamo aperto la Scuola italiana di Potatura della vite e ora - specifica - i corsi sono anche on line. Per chi vuole imparare un lavoro qualificato, e quindi anche ben retribuito, ci sono tutti gli strumenti per poterlo fare. Da anni stiamo formando squadre di manodopera specializzata per le principali aziende vinicole del mondo, che ricorrono alla nostra consulenza perché sono ben consapevoli che il lavoro nei vigneti (che sono il loro grande patrimonio) non può essere affidato a personale impreparato".

“Si sostiene che dopo questa pandemia bisognerà ripartire dalla terra e dall’agricoltura, che torneranno centrali, e io sono pienamente d’accordo - continua - ma gli italiani sono assenti. Bisogna ricreare un 'saper fare in vigna' che stanno perdendo e che viene quindi necessariamente affidato a stranieri. Cosa che, ad esempio, non succede in Francia, dove le capacità in vigna sono altrettanto importanti di quelle in cantina, e il personale addetto ai lavori agricoli è locale, ha una grande esperienza e preparazione ed è un valore aggiunto di un’azienda".“

“Voglio essere chiaro: non è solo una questione di emergenza post Covid 19, ma un discorso più generale e molto serio, che va affrontato una volta per tutte. Per creare un vero made in Italy del vino, bisogna ripartire da qui, riprendendo a lavorare fra i filari", avverte.

"Un lavoro sostenibile, local, senza impatto ambientale, sano perché fatto all’aria aperta e, in questi tempi, anche sicuro perché è facile mantenere il distanziamento. Non posso che ribadire: preparatevi, imparate. Nelle aziende vinicole c’è lavoro fin che ne volete!”, conclude.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Hong Kong simbolo del rapporto sui diritti umani di Amnesty 2019

Hong Kong simbolo del rapporto sui diritti umani di Amnesty 2019

Roma, 4 giu. (askanews) - Il 2019 è stato un anno di straordinario attivismo di piazza e di un'altrettanta intensa repressione. Dal Cile all'Iran, da Hong Kong all'Iraq, dall'Egitto all'Ecuador, dal Sudan al Libano una moltitudine di persone, soprattutto giovani, si sono messe di traverso alle politiche ingiuste dei loro governi, andando incontro a violente repressioni. È il quadro delineato dal ...

 
Sulle "Montagne russe" con la musica del rapper Random

Sulle "Montagne russe" con la musica del rapper Random

Milano, 4 giu. (askanews) - Giovanissimo ma determinato, il rapper italiano Random, classe 2001, conta circa 100 milioni di stream su Spotify e oltre 30 milioni di visualizzazioni su Youtube e ora esce con "Montagne russe" il suo primo Ep che contiene il singolo doppio platino "Chiasso". "Montagne russe racchiude un anno di carriera e di emozioni che abbiamo provato. Si chiamo Montagne russe ...

 
Islamisti e rivolte etniche, non c'è fine ai conflitti in Africa

Islamisti e rivolte etniche, non c'è fine ai conflitti in Africa

Roma, 4 giu. (askanews) - L'Africa continua a essere teatro di alcune delle guerre più complesse del mondo e l'obiettivo di liberarla dai prolungati conflitti che hanno segnato anche il 2019 appare ancora lontano. Lo sostiene il rapporto sui diritti umani di Amnesty International 2019-2020, come ci ha spiegato il portavoce in Italia Riccardo Noury: "C'è questo fenomeno che purtroppo è sempre più ...

 
Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

Stasera in tv 4 giugno prime due puntate della quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" (su Rai 1 a partire dalle 21,25) con Elena Sofia Ricci nei panni di suor Angela.  Primo ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno". Pellicola del 2018, regia di Steven Mille, nel cast anche Sylvester Stallone e Dave Bautista. ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

Stasera in tv 4 giugno va in onda la settima puntata della sesta stagione di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno ore 21,15). Lo chef romano nato a San Francisco cerca ...

04.06.2020