Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morì all'ospedale, non fu colpa dei medici

default_image

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

E' stato archiviato il procedimento giudiziario a carico di otto medici in servizio alle Scotte di Siena, indagati per omicidio colposo dopo la morte avvenuta in ospedale di Marco Soldani.  Gli indagati erano otto, per quattro non era stata presentata opposizione alla richiesta del pm, il gup doveva decidere su Nicola Di Pietra, Fabrizio Diversi, Eleonora Pallucca e il primario Andrea De Luca, scomparso il 4 febbraio in un incidente stradale. La morte di Soldani, all'epoca dei fatti 55enne, era avvenuta al policlinico nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2017 e l'ipotesi di reato contestata ai medici era quella di omicidio colposo. Servizio completo nell'edizione del Corriere di Siena di sabato 23 marzo.