Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

De Mossi: "Si fanno pubblicità con l'incidente al Palio, ora basta"

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

"Si fanno solo pubblicità, questo non è carosello. Non sanno niente della nostra cultura, delle nostre tradizioni, della nostra storia. Non sanno niente del Palio, di quello che facciamo noi per i cavalli: siamo leader mondiali nella loro tutela. Ora, signori miei, basta!". Per approfondire GUARDA il video: "Non potete offendere Siena" Il sindaco di Siena Luigi De Mossi al Ceppo, alla clinica veterinaria del Palio di Siena, risponde a muso duro alle critiche e polemiche, un assedio a Siena, sull'incidente in piazza del Palio straordinario. “I cavalli sono fatti per correre, la Giraffa e i suoi contradaioli sono dispiaciutissimi e lo erano da subito. Così come tutti quelli delle altre contrade. Non si può offendere Siena in maniera gratuita, senza documentarsi. Non pensino di aggredire Siena, siamo tutti uniti. Da tempo abbiamo scelto soggetti di carattere morfologico adatti alla piazza e siamo leader mondiali sulla  prevenzione per  gli animali. Abbiamo il pensionario dove i cavalli vanno a riposare a fine carriera. Dal 1993 noi tuteliamo la nostra festa grazie a questa clinica. Non abbiamo niente da rimproverarci, non dobbiamo scusarci. Valuteremo azioni difensive, a cominciare da quelle giudiziarie, ma ne faremo certamente di offensive in termini di comunicazione e rispetto per la nostra città." Federico Sciurpa