Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cortecci: "Una vittoria che sto apprezzando a mente fredda"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Il capitano della Tartuca, Gianni Cortecci, si gusta un po' alla volta la vittoria della sua Contrada nel Palio straordinario. “Mi sto piano piano rendendo conto - racconta - del fatto che abbiamo realizzato un'impresa meravigliosa. A mente fredda si capiscono tante cose, anche che poteva finire molto male. Durante la corsa non ero consapevole che lo scosso che seguiva il nostro era quello della Chiocciola. Passare dal sogno all'incubo poteva essere una questione di attimi. Segni che mi potevano far capire che questa era la volta buona? Ognuno ha le sue cabale e mi tengo le mie. Però nei giorni precedenti a regalarci  un po' di ottimismo ci ha pensato Andrea Coghe, che aveva una grandissima fiducia nei propri mezzi, un'autostima che a volte poteva anche sembrare eccessiva. Invece aveva ragione lui”.