Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La favola di Gingillo e della bella Federica

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

E' stata la prima a correre ad abbracciare Gingillo, in mezzo a Piazza e con le lacrime agli occhi. E la bellissima Federica Regnani continua ad abbracciarlo anche una volta arrivato in Duomo e poi ancora in contrada. Sono una coppia innamoratissima e sono sempre insieme, lei modella famosa, lui fantino fino ad oggi in cerca di conferme. “E' stato immenso”, dice Federica con l'aria innamorata. “Ero a vedere il Palio in palco e quando l'ho visto di rincorsa sono un po' scese le mie aspettative. Già non era l'accoppiata favorita, poi il cavallo in questi giorni aveva mostrato qualche riottosità, e quindi la rincorsa non era il posto più facile. Poi invece, quando l'ho visto curvare a San Martino, ho detto: questa volta ce la facciamo”. E' bellissima e le si illumina lo sguardo quando parla di Giuseppe che, altrettanto innamorato, le ha dedicato la vittoria. “Giuseppe era tranquillo perché questo cavallo gli era sempre piaciuto, era convinto da subito di avere la possibilità di vincere”, racconta. “Quando è arrivato sono scesa dal palco a corsa e sono andata da lui. Sono arrivata tra i primi e l'ho abbracciato. E poi in Duomo. Non riesco nemmeno a dire quanto è stata grande la mia emozione. Della corsa però non posso dire nulla. Non l'ho proprio vista perché guardavo solo lui, ogni metro che faceva. Cosa è successo dietro non lo so, seguivo lui”. Lo raggiunge nella stalla dopo il Te Deum e ancora continua ad abbracciarlo. “Sì, ci sono tante cose che voglio dirgli perché sono molto orgogliosa di lui, ma soprattutto voglio che questa vittoria gli abbia finalmente insegnato a credere di più in se stesso”. Susanna Guarino