Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tenta furto in piscina, arrestato giovane di 22 anni

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Un ventiduenne albanese, molto conosciuto a Chianciano Terme per alcuni colpi messi a segno, è stato arrestato per furto aggravato dai Carabinieri. Dopo che aveva scavalcato per ben due volte il muro perimetrale della piscina comunale, senza pagare il biglietto ed era stato condotto fuori dal bagnino, qualche avventore ha cominciato a lamentare la sparizione di oggetti dagli spogliatoi, dove erano stati fatti saltare i lucchetti di due armadietti. Qualcuno ha visto il giovane dirigersi verso il vicino campo sportivo, e lì si sono diretti i militari, prontamente intervenuti. L'uomo era effettivamente all'interno degli spogliatoi, in attesa del momento buono per allontanarsi. Era ancora in possesso della refurtiva: un portafogli con denaro e documenti, un telefonino cellulare e un hard disk esterno da computer. Il tutto veniva recuperato e restituito ai legittimi proprietari. Lo straniero, ora, avrà obbligo di dimora a Chianciano, non potrà uscire di casa nelle ore notturne e dovrà presentarsi ogni giorno in caserma per firmare un registro.