Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Robur, notte amara a Livorno

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Livorno-Siena 1-0 (0-0)  LIVORNO (4-3-1-2): Mazzoni; Perico, Pirrello (32'st Borghese), Gonnelli, Franco (33'st Bresciani); Luci 6, Giandonato (12'st Bruno), Valiani; Maiorino (33'st Perez); Vantaggiato, Murilo (26'st Doumbia). A disposizione: Pulidori, Sambo, Manconi, Gemmi, Morelli, Montini, Kabashi. Allenatore: Foschi. ROBUR SIENA (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Bulevardi (33'st Emmausso), Gerli, Vassallo (20'st CristianI); Guberti; SantinI, Marotta. A disposizione: Crisanto, Panariello, Dossena, Guerri, Mahrous, Cruciani, Cleur, Neglia, Damian, Brumat. Allenatore: Mignani. Arbitro: Maggioni di Lecco (Mokhtar di Lecco e Zanardi di Genova). Rete: 4'st Valiani  E' Francesco Valiani, con il classico gol dell'ex, a decidere lo scontro al vertice del girone A tra Livorno e Robur Siena. Marotta e compagni devono così cedere il primo posto in classifica agli avversari, che in definitiva sono stati bravi solo a sfruttare al massimo la fiammata di inizio secondo tempo. I bianconeri, che non hanno demeritato, perdono l'imbattibilità all'Ardenza, che resisteva dal 1998. Nel primo tempo, gli uomini di Mignani sono superiori sul piano delle palle-gol ma non riescono a concretizzare l'evidente predominio, poi il risultato si sblocca al 4' della ripresa, come detto, grazie a Valiani (58 presenze e 2 reti con la maglia della Robur dal 2012 al 2014), che avvia e conclude una triangolazione tutta di prima con Maiorino. Il Siena si riversa in forze nella metà campo avversaria, faticando però ad avvicinarsi alla porta di Mazzoni. Così il Livorno senza brillare eccessivamente, centra il risultato pieno.