Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Valentini: "Il Magistrato delle Contrade resti neutrale. Oca, nessuna scorrettezza"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Dopo le accuse dell'Oca e le precisazioni del Magistrato delle Contrade dei giorni scorsi, il sindaco di Siena Bruno Valentini ha deciso di replicare. "In questi anni - spiega - si è sviluppata una continua e proficua collaborazione fra amministrazione comunale, Magistrato delle Contrade e le 17 Consorelle, sia nelle questioni paliesche che in tanti aspetti della vita cittadina. Per questo ci sorprende il tono dell'ultimo comunicato del Magistrato delle Contrade, soprattutto se collocato in una fase così particolare per la vita pubblica, dove ogni istituzione dovrebbe mantenere neutrale ed alto il proprio profilo. Sul processo in corso contro alcuni contradaioli, che costituisce una grave ferita inferta al nostro peculiare modo di essere, la posizione esplicita e l'azione concreta dell'amministrazione, a diversi livelli, non sono mai mancate. Per quanto riguarda le accuse di diversità di valutazione delle sanzioni espresse dalla Nobile Contrada dell'Oca, le modalità messe in atto dal Comune di trasmissione e di possibile consultazione della Relazione dei Deputati della Festa sono in continuità con quanto avvenuto in passato. In merito allo scambio di corrispondenza con il Magistrato delle Contrade risalente al maggio-giugno 2016, va specificato che successivamente non ci sono state altre interlocuzioni in merito e quindi si è proceduto come da prassi consolidata. Da sempre viene ribadito dalle Contrade e dalla città che il Palio vive e perdura con le proprie regole che nascono dalla tradizione e dalla prassi contradaiola, sancite in gran parte dal Regolamento per il Palio. A noi è stato assegnato l'onere di amministrare con rigore ed equità la giustizia paliesca, per disincentivare eccessi pericolosi per il delicato equilibrio della Festa. E' essenziale poter contare sul ruolo imparziale dei Deputati della Festa, ognuno dei quali seppur proposto dalle proprie Contrade dovrebbe agire in autonomia ed in supporto all'amministrazione comunale".