Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il generale Del Sette: "Siena vuole i carabinieri accanto. Dal 2018 comando nel centro storico"

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Dal prossimo anno il Comando provinciale dei Carabinieri si trasferirà definitivamente nella Stufa Secca di Siena, all'interno della struttura che fino a poco tempo fa ospitava la sede della Banca d'Italia. Sarà una centrale nuova, ancora più efficiente, di grande valore, funzionale e che permetterà all'Arma di risparmiare nel consumo energetico e nella manutenzione, anche se l'affitto resterà in linea con quello dell'attuale viale Bracci. Parola del Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, generale di corpo d'armata Tullio Del Sette che per la seconda volta in appena cinque mesi si è recato a Siena visitando il futuro Comando provinciale. Complice l'arrivo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Del Sette con grande cordialità e disponibilità ha voluto incontrare i mass media a due mesi dal suo congedo di Comandante generale. Ma chi si aspettava dichiarazioni eclatanti sul caso Consip, in cui è indagato insieme al generale Emanuele Saltalamacchia, Comandante dei Carabinieri della Toscana, anch'egli presente al rendez-vous, è rimasto a bocca asciutta: “Non ho nessun sassolino da togliermi dalle scarpe” ha detto. "Siena vuole i carabinieri accanto, tornare nel centro storico è stata una mia priorità" ha ribadito. L'intervista integrale sul Corriere di Siena in edicola il 21 ottobre 2017