Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto provoca tsunami in Groenlandia: dispersi e villaggi distrutti

default_image

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Un terremoto ha provocato uno tsunami che ha causato devastazione in alcune isole e alcuni tratti di costa della Groenlandia: si temono vittime e feriti. Il fatto si appreso in Europa nel tardo pomeriggio del 18 giugno 2017 con una breaking news diffusa dalla Bbc, ma l'emergenza in Groenlandia sarebbe scattata alle 22.15 (ora locale) del 17 giugno 2017, quando in Italia erano le 1.15 della notte del 18 giugno. Questo infatti è l'orario in cui è stato dato l'allarme tsunami alla popolazione, ma non è ancora chiaro l'orario reale della scossa. Il sisma non sarebbe stato particolarmente forte (si parla di magnitudo 4.0) ma avrebbe provocato onde altissime che hanno travolto e distrutto alcuni centri abitati. I sismologi statunitensi sostengono che per questa zona il terremoto è un "fenomeno non consueto" soprattutto con energie di questo livello che - tenendo conto della sismicità di altre parti del mondo - possono comunque sembrare relativamente lievi. Anche il meteorologo Trine Dahl Jensen - riferisce la Bbc - ha dichiarato all'agenzia danese Ritzau che un terremoto del genere che colpisce la Groenlandia "non è normale" ed ha avvertito del rischio della possibilità che possa nascere uno sciame sismico. La Bbc riferisce di almeno 4 persone disperse, ma il bilancio sembra destinato a salire. Secondo quanto dichiarato da un funzionario della polizia della Groenlandia, Bjørn Tegner Bay, lo tsunami avrebbe colpito in particolare Uummannaq, una piccola isola al di sopra del Circolo Artico.  La Bbc riferisce che le onde anomale hanno completamente distrutto anche 11 case nel villaggio di Nuugaatsiaq che si trova su un'isoletta della Baia di Baffin. In quest'isola sono state soccorse ed evacuate con gli elicotteri 39 persone, alcune sono ferite, ma il numero è imprecisato. Su Youtube è stato diffuso un video con i momenti del terrore: clicca qui per vederlo.