Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto indagati per la morte del contradaiolo della Chiocciola

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Sono otto le persone indagate per omicidio colposo per la morte del contradaiolo della Chiocciola Marco Soldani. Oggi, martedì 23 maggio, l'autopsia che ha svelato le prime verità su quanto accaduto lo scorso 17 maggio quando Marco Soldani si presentò al pronto soccorso de Le Scotte con un forte mal di schiena e febbre alta. Dimesso dopo che gli era stata diagnosticata una lombosciatalgia il contradaiolo della Chiocciola di 55 anni tornò nuovamente a Le Scotte alcune ore più tardi: morì la notte del 18 maggio. Nel corso dell'esame autoptico, i risultati a fine estate, è emerso che Soldani era stato colpito da una violenta infezione.  Servizio completo nell'edizione del Corriere di Siena di mercoledì 24 maggio.