Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ramagli: "Ecco cosa ci aspetta a Imola"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Alla vigilia del debutto della Mens Sana nei play off di serie A2, sul campo di Imola, il coach Alessandro Ramagli spiega: "C'è la curiosità di fronteggiare una squadra che non fa parte del nostro girone e che gioca molto bene. L'Andrea Costa fa del ritmo il proprio cavallo di battaglia, a metà campo i suoi uomini condividono molto la palla e adottano un sistema di gioco tipico di Ticchi, che è la Triple post offense, grazie a cui sono stati raggiunti risultati che forse nessuno si aspettava all'inizio della stagione. Sarà una serie molto dura, intensa e difficile. Sia noi che loro cercheremo di mettere in campo le armi migliori per portare a casa i 3 successi necessari per passare il turno”. Il tecnico, poi, presenta gli uomini di spicco degli emiliani: “I due giovani play Gherardo Sabatini e Francesco De Nicolao, hanno grande ritmo e sanno mettere pressione sulla palla. La guardia è il fiore all'occhiello, Karvel Anderson, uno dei tiratori più prolifici di questo campionato. Le due ali sono Norman Hassan, anche lui un cecchino puro, e Patricio Prato, elemento che tutti conoscono bene. Nelle posizioni di 4 e 5 ruotano 3 elementi. Uno è Leonard Washington, ala forte di grande impatto fisico, molto atletico, mancino. C'è poi Michele Maggioli, un totem, giocatore espertissimo, con tanti anni alle spalle anche in A e in Nazionale. Infine troviamo Francesco Amoni, che può affiancare o l'uno o l'altro dei due titolari”.