Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ramagli: "Non mi piace chi è leone solo in casa"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

La Mens Sana perde a Barcellona Pozzo di Gotto (70-67) e ha molti motivi per rammaricarsi. In affanno per più di 3 quarti di gara, nell'ultima frazione ha avuto prima i tiri per mettere la testa avanti e poi, a fil di sirena, quelli per raggiungere il supplementare. Cucci e Bucarelli sono tra i pochi a uscire a testa alta dal campo siciliano e questo a coach Ramagli non può bastare: "Non va bene essere leoni in casa e agnelli in trasferta. Non c'entra niente la carta di identità, anche perché due giocatori con l'età verde sono stati i migliori in campo, mentre chi ha l'età per avere maggiori responsabilità non ha fatto quello che doveva. I nomi e i cognomi li faccio nello spogliatoio, ma non mi piace quando una squadra non ha la faccia giusta per giocarsela. Non si possono aspettare le partite interne per avere l'atteggiamento giusto”.