Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ricci: "Se verrò eletto non so se mi dimetterò"

Il presidente della Polisportiva Mens Sana è candidato per il Pd alle elezioni regionali: "I due incarichi non sarebbero incompatibili, ma nel caso ne parlerei con la Giunta"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Piero Ricci, presidente della Polisportiva Mens Sana 1871, è adesso un candidato del Pd alle prossime elezioni regionali. Se dovesse essere eletto, cosa succederebbe sulla massima poltrona della gloriosa società biancoverde? “Non avrei nessun obbligo di rassegnare le dimissioni perché non c'è incompatibilità tra le cariche - spiega lui stesso. - Certo, se venissi eletto dovrei studiare con la Giunta cosa fare, ci sarebbe l'esigenza di avviare un ragionamento per una valutazione di opportunità. Comunque non è questo il momento per parlare di queste cose”. Quello che è sicuro è che se la Mens Sana venisse promossa nella nuova serie A2 2015/2016, non potrebbe più rimanere all'interno della Casa madre, ma dovrebbe tornare a essere indipendente, con la creazione di una srl al cui capo andrebbe collocarsi una nuova dirigenza. Quindi Piero Ricci potrebbe anche non rimanere al vertice del basket a prescindere da come andranno le elezioni.