Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fondazione Mps, fumata nera per le nomine

Sonia Maggi
  • a
  • a
  • a

Sembrava cosa fatta e invece qualcosa si è inceppato nel meccanismo della composizione della lista di maggioranza per il rinnovo del board di Banca Mps. E chi aspettava l'ufficializzazione delle nomine nella giornata di oggi, martedì 17 marzo è rimasto deluso: fumata nera. Tutto rinviato a questa mattina, quando si riunirà di nuovo la deputazione amministratrice dell'ente di piazza del Campo, sperando di trovare un punto di intesa dopodichè nel pomeriggio si riuniranno i vertici della Fondazione con i pattisti per il varo definitivo. La lista, di sette membri, deve essere messa a punto con l'accordo dei soci del patto parasociale Fintech e BTg Pactual, ma non sono i nomi dei due soci di maggioranza ad essere messi in discussione. Secondo indiscrezioni l'ampia discussione della Da di oggi non ha riguardato i criteri del patto, bensì orientamenti che metterebbero in urto le scelte del presidente Clarich con certi indirizzi partiti dalle istituzioni cittadine. Gli intoppi che non hanno fatto ottenere la maggioranza al presidente  riguarderebbero la candidatura di Fiorella Bianchi e la ricandidatura di Alessandro Profumo alla presidenza della banca, in virtù della recenti voci che lo vedrebbero dimissionario all'indomani dell'aumento di capitale dell'istituto di credito di piazza Salimbeni.