Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Capodanno a Siena: maratona di eventi

Sonia Maggi
  • a
  • a
  • a

Una lunga maratona di eventi darà il benvenuto al 2015 sotto il cielo di Siena. Per la notte più lunga dell'anno la città si accende nei suoi luoghi più belli: Piazza del Campo, con l'augurio in musica e il countdown di mezzanotte; le vie del centro storico, con l'allegra invasione degli artisti di strada; l'elegante Teatro dei Rinnovati, con lo spettacolo Butterfly e la serata di gala e, infine, l'antica Fortezza Medicea, che si trasformerà per l'occasione in un circo di emozioni tra performance musicali, gastronomiche e circensi. “Tutto il Capodanno di Siena” offre undici ore di eventi no-stop, dalle ore 18 del 31 dicembre 2014 alle ore 05.00 del 1 gennaio 2015 per accogliere l'anno nuovo con un mix di proposte capaci di accontentare il pubblico più vario. La formula dell'evento diffuso punta a coinvolgere tutta la città, ad attrarre turisti e a valorizzare l'iniziativa imprenditoriale di commercianti e operatori che hanno scelto di scommettere sul Capodanno 2015 rispondendo al bando indetto, per la prima volta, dal Comune di Siena per recepire proposte di intrattenimento e spettacolo. L'amministrazione comunale ha individuato le proposte di tre soggetti: il Consorzio “Il Campo”, con l'animazione gratuita in Piazza del Campo e nel centro storico, a cui andrà il contributo stanziato dal bando; il Balletto di Siena e la rete di imprese Cittadella Cultura #Siena, a cui il Comune garantirà, rispettivamente, l'utilizzo gratuito del Teatro e della Fortezza Medicea. “Anche quest'anno la città si conferma meta attrattiva per trascorre la notte di Capodanno - ha sottolineato il vice sindaco di Siena, Fulvio Mancuso - con eventi “multicolore” capaci di soddisfare una domanda di intrattenimento diversificata, all'insegna dell'originalità, del divertimento e della qualità artistica. Il Comune ha fatto una scelta chiara, stimolare l'imprenditorialità degli operatori per garantire la migliore animazione di Piazza del Campo e della città, anche senza il sostegno delle sponsorizzazioni su cui ha potuto contare in passato. La risposta non si è fatta attendere ed è giusto rendere merito allo spirito di iniziativa e alla voglia di fare messi in campo sia dai commercianti che dalle realtà associative e culturali che hanno scommesso sull'organizzazione degli eventi di Natale e di Capodanno”.