Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, trentamila mascherine al giorno “made in Tuscany"

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Venti, trentamila mascherine al giorno “made in Tuscany" per far fronte all'emergenza. Sono state cioè inventate e realizzate in tessuto non tessuto in Toscana, dopo averne ottenuto la validazione da parte dell'Università. E' quanto ha annunciato oggi pomeriggio il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ha incontrato i giornalisti insieme all'assessore regionale al diritto alla salute, Stefania Saccardi, prima di firmare una apposita ordinanza al riguardo.E ancora controlli a tappeto per tutti a tutti gli ingressi dei 41 presidi ospedalieri della Toscana con stop all'accesso di chi manifesta sintomi riconducibili al coronavirus e attività medico chirurgica ridotta al 25%, con l'effettuazione delle sole prestazioni d'urgenza e di quelle legate alle patologie oncologiche. La misura viene adottata per evitare che una persona positiva al virus entri in ospedale ed infetti pazienti e personale, provocandone la messa in quarantena, mettendo in difficoltà l'intero sistema. E' per questo che davanti ad ogni ospedale sono state sistemate tende di pretriage con la presenza di infermieri professionali.