Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sgarbi a Benvenuto Brunello: "Oggi l'arte evolve nel mondo del vino più che tra sedicenti artisti"

Esplora:

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi ha aperto  a Montalcino, in provincia di Siena, la 4 giorni di Benvenuto Brunello, dedicata al grande rosso toscano e all'annata (a 5 stelle) 2015. “Una volta c'erano artisti come Michelangelo e Giotto, e i contadini facevano il vino: questi geni oggi non ci sono più e hanno lasciato il posto a sedicenti artisti. Per contro l'arte la troviamo tra i produttori di vino, in una sorta di evoluzione psicologica e culturale di valori normalmente riferiti solo all'arte, ora espressi in maniera equipollente dal mondo del vino. Certi nostri prodotti sono universali e rappresentano un'unica identità di civiltà e di cultura”. Aromi intensi di frutta matura, ottimo rapporto tra struttura tannica e acidità e lunga persistenza aromatica sia al naso che al palato, per un millesimo destinato a passare alla storia. È il profilo dell'annata 2015 di Brunello di Montalcino, svelata oggi nel corso di Benvenuto Brunello, la manifestazione organizzata dal Consorzio del grande Rosso toscano icona del made in Italy nel mondo.