Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il sindaco di Siena De Mossi alla Procura: "Il Palio non è come essere allo stadio, ora basta"

Andrea Bianchi
  • a
  • a
  • a

Il sindaco Luigi De Mossi a gamba tesa sul Palio, sulla cultura delle contrade, dei valori dei rioni e soprattutto sulle inchieste nate dopo i fronteggiamenti in Piazza del Campo degli anni passati. Il primo cittadino lancia un messaggio alla magistratura senese: “L'aspetto che riguarda in particolare Siena è che il Palio non può essere trattato come una volgare rissa da stadio prevista dal codice penale. Capisco la posizione della Procura della Repubblica, ma bisogna anche vagliare ed essere consapevoli di quello che è il territorio. Noi abbiamo procuratori esperti che lo conoscono, capisco la loro difficoltà. La civiltà senese è peculiare, bella”. Intanto la prossima settimana saranno svelati i nomi dei pittori dei Drappelloni di luglio ed agosto. L'intervista esclusiva di Alessandra Lorenzini nel Corriere di Siena in edicola il 29 gennaio 2020.