Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, violenze nel carcere di Ranza, rinviati a giudizio sei agenti penitenziari

Esplora:

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

Arriveranno entro la prossima settimana le richieste di rinvio a giudizio per sei dei quindici agenti penitenziari finiti sotto indagine per il caso delle presunte torture e violenze su un detenuto tunisino di 31 anni del carcere di Ranza. Una vicenda che nei mesi scorsi ebbe un forte eco mediatico in tutta Italia. Le accuse che muove la Procura di Siena, che ha portato avanti complesse e laboriose indagini chiuse le scorso 27 dicembre sono, a vario titolo, di lesioni, minaccia, falso ideologico e abuso di potere e tortura. Quest'ultima pesante contestazione è stata per la prima volta in Italia mossa nei confronti di un rappresentante delle forze dell'ordine. Oltre agli operatori del carcere, i magistrati hanno messo nel mirino anche un medico. Per sei agenti dunque, si aprono le porte del processo, mentre per gli altri restano pendenti le indagini.