Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ancora ladri al Campo scuola di Siena, stavolta due furti particolari. Richieste le telecamere

Osvaldo Brugi
  • a
  • a
  • a

Ancora furti al Campo Scuola "Renzo Corsi" di Siena e i frequentatori dell'impianto chiedono all'amministrazione comunale di prendere in seria considerazione la questione che purtroppo va avanti da tempo. Negli anni passati sono stati denunciati atti di appropriazione indebita all'interno degli spogliatoi. Portafogli spariti così come materiale tecnologico (ad esempio cuffie o telefoni) che spesso vengono lasciati negli abiti o nelle borse, perfino scarpe da running. Talvolta anche gli armadietti chiusi sono stati presi di mira. Addirittura c'è chi è riuscito, solo un anno e mezzo fa, a portare via parte parte dell'attrezzatura della palestra, manubri pesanti da dieci e venti chili. E pure gli ultimi due furti, avvenuti il 24 gennaio ed il 22 gennaio 2020, sono davvero particolari. Infatti, sono spariti un paio di guanti della Asics del costo di appena 12 euro e, incredibile solo a pensarlo, due tergicristalli di una Citroen Picasso posteggiata proprio fuori dal cancello del Campo Scuola.  "Siamo ormai alla disperazione se vengono rubati un paio di guanti usati, sudati e puzzolenti che valgono appena dieci euro. La cosa che più indigna - spiega Andrea al quale è stato portato via il materiale - è il gesto meschino perchè fa perdere la fiducia nel prossimo e quella solidarietà sportiva che c'è e ci deve essere tra chi vuole passare un'ora all'aria aperta. Avevo lasciato i guanti sopra alla maglietta nella panchina dell'ingresso per farmi una corsetta. In quel momento all'interno dell'impianto, siccome erano le 9, c'erano poche persone. Un gruppo di militari, un atleta professionista e altre tre persone. Purtroppo correndo non mi sono accorto di niente, ma sono rimasto davvero esterrefatto quando non li ho trovati. E' davvero impensabile che ci siano persone che condividono lo sport in un luogo pubblico e fanno queste cose. Bisognerebbe però che il Comune iniziasse a fare i controlli di chi entra al Campo Scuola dal momento che è previsto che tutti i frequentatori abbiano una tessera e paghino anche una quota mensile. Ma soprattutto bisogna che l'amministrazione inizi ad installare telecamere esterne anche qui facendole funzionare davvero". Videosorveglianza anche al posteggio - non solo dentro l'impianto dove si trovano tra l'altro gli uffici della società di atletica e l'alloggio del custode - dal momento che l'altro furto è avvenuto a pochi metri dal cancello. Un colpo davvero incredibile. Infatti sono spariti due tergicristallo anteriori da una Citroen posteggiata proprio davanti al cancello della struttura. Il proprietario dell'auto se ne è accorto ai semafori di Piazza d'Armi. E' tornato subito al Campo Scuola, ha cercato, ha chiesto ad alcune persone, ma non ha trovato niente. Ha creduto perfino ad uno scherzo, poi dopo due giorni ha capito che si è trattato di un furto davvero sui generis. E' andato dal benzinaio e li ha comprati nuovi: "Ma resto senza parole" ha detto nella segnalazione che ci ha fatto. Il "Renzo Corsi" ogni giorno è frequentato da molte persone. La mattina anche da diverse scolaresche che usufruiscono degli spogliatoi mentre tanti amatori del running e delle passeggiate affiancano gli sportivi che si allenano costantemente sia in pista sia con le numerose attrezzature presenti. Molto buona anche la presenza nella palestra. Esiste un impianto di videosorveglianza interna in tutte le strutture, ma spesso non funziona. Gli utenti più assidui chiedono di installare nuove telecamere anche all'esterno e di far funzionare quelle che esistono. Magari, in questo modo, si potrà anche scoprire quali animali entrano di notte e si divertono a smuovere la terra e fare buche, compreso il prato dentro alla pista.