Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siena, carabinieri uccisi da commando di terroristi di Prima Linea. Ricordati Savastano e Tarsilli

Riccardo Pagliantini
  • a
  • a
  • a

A distanza di 38 anni Monteroni d'Arbia ha ricordato martedì 21 gennaio l'uccisione dei due carabinieri da parte di un commando di Prima Linea. Alla messa celebrata alle 11 nella chiesa parrocchiale dal cappellano militare della Legione carabinieri Toscana don Mauro Tramontano e seguita la deposizione di due corone d'alloro (una del Comune e una dell'Arma) al monumento commemorativo realizzato per ricordare il sacrificio degli allora giovanissimi carabinieri ausiliari, Giuseppe Savastano e Euro Tarsilli. Erano le 10 del 21 gennaio 1982, la centrale operativa di Siena veniva informata di una rapina alla locale agenzia 3 del Monte dei Paschi di Siena, ubicata in via Quintino Settano, ad opera di 3 malviventi, armati di pistola, che nella circostanza avevano anche disarmato una guardia giurata posta a presidio dell'istituto di credito. Immediatamente veniva disposta l'attuazione del piano provinciale dei posti di blocco. Intercettati a bordo di un autobus il commando aprì il fuoco uccidendo i due giovani militari.