Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scene da far west in centro: clamorosa rissa, quattro arrestati

default_image

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Scene da far west tra largo Gramsci e via Maestra a Poggibonsi sabato pomeriggio alle 15.30. Davanti agli occhi attoniti di chi aveva approfittato della bella giornata di sole per fare due passi dopo pranzo tra i negozi del centro storico di Poggibonsi, padre e figlio hanno affrontato due fratelli con una violenza inaudita, davanti alla quale solo il pronto intervento dei carabinieri, intervenuti in forze dopo le richieste di aiuto dei passanti, ha evitato che degenerasse coinvolgendo altre persone che nel frattempo avevano raggiunto i duellanti. Tra militari dell'Arma e vigili urbani sono stati infatti necessari circa una ventina di uomini in divisa per riportare la calma. Una rissa che i carabinieri della compagnia di Poggibonsi, guidata dal capitano Michele Carfora, hanno potuto ricostruire grazie alle immagini delle telecamere del bar dove tutto ha avuto inizio. Dal video si capisce che due tra coloro che poi si sabbero presi a pugni, già si conoscevano, si vede come M.C., di 43 anni, inizi a parlare con E.Z. di 33 anni. Dalle parole si passa però presto ai fatti e dopo alcuni sguardi di sfida M.C. sferra all'altro una manata talmente violenta da rompergli il setto nasale. Nonostante la ferita E.Z. a questo punto si scaglia contro l'uomoe inizia un violento corpo a corpo. Vola di tutto all'interno del bar. Sempre dalle telecamere si vede che ad un certo momento il ragazzo ferito prende il telefono e chiama il fratello, P.Z. di 37 anni. E' con lui che decidono di aspettare M.C. fuori dal bar per continuare la discussione. L'uomo quando esce viene raggiunto dai colpi dei fratelli, una scena che viene vista da alcuni vigili urbani che allertano subito i carabinieri. Nel frattempo  Nel frattempo M.C. chiama in aiuto il figlio, G.C., di 24 anni, che sceso dall'auto prende il cric e lo scaraventa contro i due fratelli fortunatamente senza prenderli. Il cric è scagliato con tale violenza che si schianta contro lo sportello di un bancomat distuggendolo. In largo Gramsci dopo pochi minuti dalla richiesta di aiuto dei vigili urbani arrivano i militari di Colle Val d'Elsa, della stazione di Poggibonsi e gli uomini del radiomobile, presenza che evita che la rissa diventi incontrollabile vista la presenzadi altre persone pronte ad intervenire in aiuto dei rispettivi amici. I quattro a questo punto vengono immobilizzati e arrestati. Per tutti l'accusa è di rissa aggravata mentre M.C., cui sono state riscontrate ferite guaribili in 10 giorni, dovrà rispondere anche di lesioni gravissime per la manata che ha procurato la frattura del setto nasale con oltre 30 giorni di prognosi a E.Z. Tutti e quattro, due campani e due siciliani, lavorano nel settore dell'edilizia e padre e figlio avevano alle spalle già alcuni precedenti per violenza.