Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lutto nell'Oca, è morto Otello Tancredi: contradaiolo appassionato, senese verace

Esplora:

Estroverso, conosciuto da tutti, uomo dalla simpatia contagiosa: lunedì alle 15 i funerali in contrada

Sonia Maggi
  • a
  • a
  • a

Nella notte fra sabato e domenica è morto in un letto dell'ospedale delle Scotte Otello Tancredi, contradaiolo dell'Oca, senese doc, un nome, un'istituzione, direbbe qualcuno. Tanto era conosciuto. Otello era figlio di Fagiolo, mitico barbaresco degli anni Cinquanta e Sessanta, e di Linda, la giornalaia dell'Arco dei Pontani. E' cresciuto a pane e contrada, ed è morto con la fede ocaiola nel cuore. Una di quelle figure che non si dimenticano tanto facilmente. Personalità esuberante, simpatia contagiosa, senesità forte, mai rinnegata, difesa a spada tratta fino a farne una ragione di vita. E' difficile descrivere personaggi come Otello, così particolari, così caratteristici. Ma di sicuro eterni esempi di appartenenza verace ad una comunità regolata dalla legge del Palio e delle contrade.  Servizio integrale nel Corriere di Siena del 31 marzo 2014