Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chiude i battenti il bar della famiglia Pinna: il rammarico degli avventori

Esplora:
default_image

Lettera per ringraziare quanto fatto in dieci anni

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Dopo quasi dieci anni di attività chiude i battenti il bar tabacchi della famiglia Pinna a Ponte d'Arbia. Sicuramente complice la crisi economica che non guarda in faccia nessuno. Era oramai il punto di ritrovo dei soliti “aficionados” che tutte le sere all'ora dell'aperitivo si ritrovavano in quel piccolo locale per il consueto appuntamento dove si scambiavano battute e piacevoli conversazioni ed è grazie a questa opportunità che sono nate e si sono consolidatebuone amicizie. A parlare a nome degli avventori è Francesco Monaci che sottolinea quanto l'attività mancherà ai cittadini: “Era il nostro punto d'incontro, mai un problema mai un'accesa discussione ma soltanto e nient'altro che amicizia e spassoso divertimento. Lo ricorderemo come il nostro semplice ma grandissimo Happy hour. E' veramente un peccato che le cause di forza maggiore abbiano avuto il sopravvento sulla volontà lavorativa e sulla sempre gentile disponibilità della famiglia Pinna. Ci lasciano con il rammarico di non avereun ritrovo dove oramai eravamo trattati come persone di casa. Indimenticabili le barzellette a fiumi e le risate a crepapelle fra un aperitivo e l'altro. Un appuntamento al quale era difficile mancare e ora sentiremo la mancanza del solito posticino che dava colore alle nostre giornate. Nel caso si facesse avanti un nuovo gestore speriamo che abbia la stessa cortesia e la stessa gentilezza di Antonella, Rossella e Salvatore Pinna. Ancora grazie e auguri”.